home Tecnologia, Web Cancellatevi da Facebook, parola del cofondatore di WhatsApp

Cancellatevi da Facebook, parola del cofondatore di WhatsApp

“Cancellatevi da Facebook”, parola del cofondatore di WhatsApp

che lancia hashtag #DeleteFacebook

La singolare adesione di Brian Acton che, solo qualche mese fa, ha investito 50 milioni di dollari in Signal: App di messaggistica indipendente e alternativa a WhatsApp Tweet 21 MARZO 2018 Lo scandalo su Cambrdige Analytica ha fatto scendere il titolo Facebook e scombussolato la rete. Al vaglio è il rapporto di fiducia che questi social hanno con i propri utenti. Sapere che i nostri gusti, like e tendenze siano stati utilizzati per fini politici, fa storcere il naso a tanti.

Tra i ribelli dell’ultima ora c’è un nome eccellente: Brian Acton, cofondatore di WhatsApp. Non è che la parola di Acton valga di più degli altri utenti, ma è chiaro che non può restare nascosto l’appello di uno che di social se ne intende, eccome. Così la rivolta digitale cresce e cerca di affondare il colosso di Mark Zuckerberg attraverso un altro social: Twitter. L’hashtag #DeleteFacebook (nelle ultime ore avanza anche #boycottfacebook) diventa un’arma per tutti coloro che vogliono colpire il cuore del servizio di rete sociale: “È giunto il momento di abbandonare Facebook”, ha scritto Acton sul suo profilo Twitter.

Il tweet ha riscosso un notevole apprezzamento: in poco ore 14mila like e oltre 8mila commenti. Ma perché il giudizio di Acton è così importante? Nel 2014, il programmatore statunitense insieme a Jan Koum ha fondato WhatsApp, prima di venderlo a Facebook per 19 miliardi di dollari. Nonostante il passaggio di denaro, resta cruciale il nodo sulla privacy e, dunque, sulla fiducia.

Ma questo non è l’unico aspetto interessante. Il problema è analizzare i danni dovuti da un uso intensivo dei social. I primi investitori della rete sociale, come Roger McNamee, sostengono che siano stati un mezzo per alterare le menti a colpi di disinformazione;

Sean Parker, presidente di Facebook agli esordi, ha denunciato come i social media “approfittino delle vulnerabilità della psicologia umana” e creino dipendenza.

Chamath Palihapitiya, ex vicepresidente per la crescita degli utenti, ha attaccato Facebook e ammesso il suo senso di colpa: “Abbiamo creato uno strumento che sta distruggendo il tessuto sociale, intaccando il normale funzionamento della nostra società”.

  • See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Cancellatevi-da-Facebook-parola-del-cofondatore-WhatsApp-che-lancia-hashtag-DeleteFacebook-a0b7bb04-e7a3-4e70-be46-21392b193a5d.html
Commenti Facebook

Rispondi

Studio Govinda

Naturopatia, Massaggi, Yoga

Visita adesso

Close